venerdì 29 giugno 2012

La musica dello scrittore

Credo che più o meno tutti abbiano notato una mia leggera propensione ad associare molti testi a delle musiche, l'idea stessa di sommare due cose distinte e separate come suono e lettere non è sempre riuscita, ma quando il connubio arriva infine al giusto equilibrio ho sempre ritrovato una sorta di simbiosi tra le due cose, mentre i complimenti ricevuti hanno dimostrato che c'è una sorta di ponte tra i due mondi.

Non mi addentro molto nella struttura del cervello e come musica e lettere interagiscano, ma porto un esempio che sia facile da replicare per tutti: la canzone "Fields of Gold" di Sting, ascoltata mentre si legge il testo che la compone, dimostra ampiamente di cosa io stia parlando. Però una canzone, a differenza di un romanzo, ha i propri tempi, una metrica e una struttura ben definite, senza contare poi l'ultima e più grande differenza: la durata della musica pari a quella del testo.

Risolvere il problema della discrepanza non è difficile e si può fare con facilità, forse il problema più grande non è trovare una traccia adeguata, ma la stesura del testo che andiamo a scrivere. La parte più difficile dunque è racchiudere l'emozione (che viene dalla traccia audio) in un testo meno ristretto della singola strofa musicale...
...negli anni ho cambiato molte volte il modo in cui scrivo le mie storie e questo blog non è che l'ennesima incarnazione del mio scrivere, non intesa come produzione (e quello che c'è intorno), ma come bisogno fisiologico, alcune volte anche emotivo, del mettere in fila le mie parole.
Non nascondo che molto spesso associo una particolare traccia audio a un capitolo o addirittura all'intera storia che scrivo, la seconda correzione di Nightchild è stata effettuata suonando sempre la stessa playlist di 40 minuti, mentre per scrivere la parte femminile di CJ (il protagonista di Dreamer & the Magpie) uso appositamente un disco dei Maudlin Of The Well con i dovuti tagli.
Non voglio dire che io non sia in grado di scrivere ugualmente senza sottofondo, ma spesso durante i blocchi che tutti abbiamo, mi sono ritrovato a mettere su qualche canzone (guarda caso Fields of Gold è una delle tante) che riescono a farmi tornare la voglia di scrivere qualcosa...
...fossero anche solo 15 righe!

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Madonna visione di vostra eccellentissima presenza l'è miraggio di sprovveduto menestrello oppure vossignoria tornò da afosa Algeri?

      Elimina
  2. Risposte
    1. Codesto menestrello giunse allo ritardo, ma tant'è codesto l'è pandolce zeneize:
      http://img213.imageshack.us/img213/3633/pandolce.jpg

      Elimina