lunedì 3 ottobre 2011

Scomparso


Invero righe non son 25, non v'è neanche motivo per pubblicare siffatta sonata, eppur lo menestrello vostro dona alle signorie vostre codesto picciol momento:  ordunque codeste 15 righe furon scritte con traccia sottostante, ascoltate durante la lettura.
Lerigo
Pioggia.
I fulmini sferzano il cielo trasformando la nera notte in giorno, un bambino piange al piano di sopra, mentre passi pesanti si avvicinano all'origine del rumore. Silenzio. Probabilmente il bambino ha trovato infine la sua pace, forse è stata solo una fantasia, forse per un attimo la pioggia si può fermare ad ascoltare il pianto dei bambini, forse.
Sole.Mattina.
Cielo grigio e tristi nuvole che si avvicinano. Oggi pioverà, lo si dice sempre. Un vento freddo spazza i timori, mentre un po' per gioco, un po' per festa i bambini cantano e ridono felici, seduti all'ombra di un vecchio porticato i vecchi, stanchi, fissano con occhio indulgente la piazza, divisa tra sole ed ombra, una fontana che si illumina al calore del sole.
Un paese che dorme. Ancora pioggia.
Incessante, invadente come il rumore del televisore lasciato acceso al piano di sopra, dopo un istante, dopo i passi pesanti, tutto tace. La stessa fantasia di un pazzo in un letto d'ospedale, costretto a fissare la stessa piazza per tutti i giorni, fino a quando il silenzio non ingoi anche lui.


Disappear - Six degrees of inner turbulence by Dream Theater 200

4 commenti:

  1. Uffa, non notifica niente via mail!
    Non conoscevo questo gruppo e mi piace. È rock, ma almeno in questo brano c’è una bella linea melodica.
    L’immagine finale del racconto è davvero …non so, non mi viene la parola giusta. Direi inquietante, ma non focalizza appieno le sensazioni che mi ha dato. Un senso di incertezza, forse anche malessere.

    RispondiElimina
  2. Lo tema della canzona è invero più leggero dello scritto, financo aver scritto in corsa codesto frammento Menestrello non può che apprezzar riuscita gravità dello intento [La similitudine tra la rassegnazione della canzone e la solitudine del degente nella notte piovosa], se alla spiritata signoria vostra l'è gradita allora menestrello è doppiamente soddisfatto!

    RispondiElimina
  3. :) bravo, continua così. E grazie per aver adottato la fiaba.

    RispondiElimina
  4. Ma bravo Lerigo!
    Continua ad assillarci con la musica! Dovreste sentire che esperimenti fa con l'ambient e la techno (da brivido davvero!)

    Era almeno un annetto buono che non si sentivano più questo genere di note nel vicinato, che il vecchio menestrello sia tornato a far casino come tanti anni fa?

    In ogni caso Chagall occhio che Disappear è una canzone traditrice: il gruppo è uno tra i maggiori del Metal/ProgMetal, quindi tutt'altro che leggero.

    RispondiElimina